Archivi Annuali: 2013

Buon Natale e Buon Anno!

Noi dobbiamo essere magnanimi, con il cuore grande, senza paura. Scommettere sempre sui grandi ideali. Ma anche magnanimità con le cose piccole, con le cose quotidiane. Il cuore largo, il cuore grande. 

Papa Francesco

 

Per augurarVi Buone Feste, abbiamo scelto la foto di una mamma e suo figlio, salvati a Lampedusa.

Per aiutarci a non dimenticare che, nelle difficoltà, ciascuno di noi ha sicuramente dato e ricevuto anche segni di speranza.

 Mariagrazia e Ilaria 

 

“Anche noi… Nati per donare”: parte la campagna informativa sulla donazione del sangue cordonale per le donne immigrate

adocesAibL’iniziativa, unica in Italia e in Europa, deriva dal Progetto Treviso, che nella provincia veneta sta dando ottimi risultati (donazione nel 10% dei parti), evidenziando come, per rendere effettiva l’uguaglianza a livello sanitario, non si possa prescindere dall’integrazione sociale e culturale.

In Italia sono 80 mila i parti annui delle madri straniere, una ricchezza che non va sottovalutata: le unità raccolte potranno infatti implementare la varietà delle riserve delle 19 banche italiane e servire per curare i connazionali delle future mamme, in Italia e nei loro paesi d’origine, per i quali oggi non esistono unità trapiantabili.

I materiali informativi disponibili nelle 800 biblioteche del circuito dell’Associazione Italiana Biblioteche.

  (altro…)

Patchwork: record di presenze alla mostra di Treviso, sempre più europea

La XVIII edizione dell’esposizione di quilt organizzata  a Ca’ Da Noal da Patchwork Idea, che si conclude oggi domenica 8 dicembre, ha totalizzato oltre 3.000 visitatori in tre settimane.

Molte le persone giunte da fuori regione per ammirare la Collection Privée del Carrefour Européen du Patchwork.

Ieri anche la premiazione dei tre quilt preferiti dai visitatori.

(altro…)

Cinque anni di Le Chiavi di Casa

2C4A3712 - CopiaL’Alto Vicentino ha saputo creare nuove opportunità abitative per le persone con disabilità, dando vita a un modello di welfare comunitario a cui guardare per il futuro, nel vicentino ma non solo

L’Alto Vicentino fa scuola in quanto a nuovi modelli di welfare. Il Welfare del futuro infatti sarà “comunitario” e nel territorio dell’Ulss 4 ha messo buone radici soprattutto in tema di disabilità.

Il merito è del progetto Le chiavi di Casa, che offre nuove opportunità residenziali alle persone adulte con disabilità. Il progetto si basa su un lavoro di rete fra istituzioni, cooperative sociali, associazioni, fondazioni bancarie e territorio e che funzioni lo dicono i risultati. (altro…)