Archivi Mensili: marzo 2009

SABATO 28 MARZO A SANTA BONA (TREVISO) UOVA PASQUALI E PRODOTTI ARTIGIANALI PER SOSTENERE L’ADVAR

Dalle 9 alle 19 in via Santa Bona Nuova

In occasione delle festività pasquali l’Advar organizza sabato 28 marzo, dalle 9 alle 19, in via Santa Bona Nuova (ad angolo con via dell’Immacolata) a Treviso un banchetto per la vendita di prodotti artigianali realizzati dai volontari. Oltre alle tradizionali uova di cioccolato e ai decori pasquali, si potranno anche trovare prodotti artigianali e specialità culinarie fatte in casa, come le squisite focacce cotte a legna.

Il ricavato verrà utilizzato per sostenere l’hospice Casa dei Gelsi, struttura che ospita i malati di cancro giunti alla fase terminale, e le attività di assistenza domiciliare dell’Advar.

E’ il quarto anno che i volontari organizzano una vendita di beneficenza nel quartiere di Santa Bona, al quale l’Advar è legata da un rapporto di profondo affetto: a Santa Bona sorge infatti la Casa dei gelsi, struttura che la popolazione del territorio, fin dalla nascita, ha sempre sostenuto con grande calore, percependola come un proprio patrimonio da valorizzare.

Per informazioni: Advar, tel. 0422 432603, email: info@advar.it;

Casa dei gelsi, tel. 0422358311, email: casadeigelsi@advar.it

Ufficio stampa Advar onlus

Ilaria Tonetto

koiné comunicazione
tel. 0422 460836; cell. 348 8243386
koine@koinecomunicazione.it

MICROCREDITO, DALLE BCC ALTRI 100 MILA EURO PER IL FONDO ROTATIVO DI GARANZIA


Anche il Comune di Vicenza entra nella rete degli Enti Locali che sostengono il progetto. Vista la gravità della crisi economica, la Caritas diocesana modifica i criteri per l’assegnazione dei prestiti.

Il progetto di microcredito etico-sociale della Caritas diocesana vicentina, attivo da tre anni, amplia le opportunità offerte alle persone in momentanea difficoltà economica. La grave recessione globale rischia infatti di mettere in ginocchio molte famiglie anche nel vicentino.

(altro…)

PERCHE’ UN BUON VINO NON DEVE ESSERE ANCHE BIOLOGICO?

Alce Nero & Mielizia SpA entra nella produzione e commercializzazione di vini bio con una Divisione specialistica. Sarà Vinitaly la cornice dell’avvio del primo progetto italiano di ampio respiro in questo settore.

Dopo anni in cui il vino da uve biologiche ha subito critiche, fino quasi a far nascondere in comunicazione questa sua caratteristica, lo scenario sta progressivamente cambiando. Le spinte verso alimenti più naturali stanno coinvolgendo anche il vino e sempre di più si torna a parlare di agricoltura biologica anche in vigna; un fenomeno importante anche in altri paesi produttori, come Francia e Stati Uniti. Con queste premesse il gruppo Alce Nero & Mielizia entra oggi nella produzione e commercializzazione del vino da uve biologiche. Forte della sua esperienza, della sua immagine e delle sue relazioni commerciali, apre Alce Nero Divisione Vino, gestita da esperti del settore con un’elevatissima conoscenza specifica del mondo del vino.

(altro…)

“INCONTRARSI ALLA CASA DEI GELSI”: SABATO 21 MARZO AL VIA LA RASSEGNA

Primo appuntamento all’Hospice dell’Advar con la serata musicale “Concerto di primavera”, interpreti i musicisti dell’Ensemble vocale Dodecantus.

Si rinnova anche per il 2009 l’appuntamento con gli ormai consueti incontri presso l’hospice Casa dei gelsi (via Fossaggera 4/c, Treviso) dell’Advar, associazione impegnata nell’assistenza domiciliare ai malati terminali di cancro. La struttura aprirà le porte alla cittadinanza sabato 21 marzo alle 20.45 proponendo lo spettacolo musicale “Concerto di Primavera”. Interprete sarà l’Ensemble vocale Dodecantus, diretto da Marina Malavasi e con Alejandro Còrdova alla chitarra. La formazione trevigiana ha svolto fino ad oggi una lunga e intensa attività, realizzando decine di concerti in Italia e Spagna e contribuendo alla diffusione della cultura e della musica corale, con particolare riguardo per il repertorio rinascimentale e barocco. Verranno proposti brani di Johann Kaspar Mertz, Julio Cesar Oliva, Charles Ives, Jhon Polifrone e Mario Castelnuovo Tedesco.

L’iniziativa “Incontrarsi alla Casa dei gelsi” è ormai da alcuni anni tradizione per l’Advar, che invita il pubblico presso la struttura affinché perchè possa conoscerla e per far sì che la “casa” venga vista come un luogo vivo di iniziative ed opportunità. Quest’anno la rassegna prevede due incontri: a quello del 21 marzo seguirà il 9 maggio (sempre alle 20.45  presso l’Hospice) “Parole d’amore”, lettura scenica del Gruppo “Vocinviaggio”.

L’ingresso è libero; per chi desidera può offrire un contributo volontario per la Casa dei gelsi.

Per informazioni: Advar, tel. 0422 432603, email: info@advar.it, www.advar.it;

Ufficio stampa Advar Onlus

Ilaria Tonetto
koiné comunicazione
tel. 0422 460836; cell. 348 8243386
koine@koinecomunicazione.it

INCONTRI CULTURALI ADVAR 2009, 2° APPUNTAMENTO SABATO 14 MARZO

Alle 16 presso la Chiesa di Santa Croce, nel Quartiere Latino a Treviso, prosegue l’approfondimento sul tema “La malattia: percorsi e tracce”

Inaugurata sabato 14 febbraio, la diciannovesima a edizione del ciclo degli Incontri culturali dell’Advar continua con il secondo incontro sabato 14 marzo, alle 16 presso la Chiesa di Santa Croce, nel Quartiere Latino a Treviso.

Gli Incontri culturali propongono quest’anno il “La malattia: percorsi e tracce”, sviluppato attraverso un percorso di approfondimento sul vissuto di coloro che si occupano dell’accompagnamento nella malattia, una riflessione sul “durante” e sul “dopo”, sui sentimenti e sulle prospettive al termine della malattia e, quindi, della vita.

Il secondo appuntamento, “I compagni di viaggio”, sarà una tavola rotonda pensata per approfondire la complessità dell’accompagnamento e le emozioni di chi ne è coinvolto. Interverranno Francesca Bonacini, infermiera di un hospice, Antonella Grobbo, medico di famiglia, Sergio Cavallaro, volontario Advar. Inoltre, Orio Frassetto, noto fotografo trevigiano, e Anna Orlando, attrice, offriranno un proprio particolare racconto in qualità di familiari di malati: quello di Frassetto sarà fatto di parole ma anche di immagini, mentre quello della Orlando verrà proposto in chiave di recitazione. Modererà l’incontro Pasquale Borsellino, psicologo psicoterapeuta e responsabile dei consultori familiari Ulss 8.

Concluderà il pomeriggio un saluto musicale di Christian Saccon al violino.

La rassegna si concluderà quindi sabato 4 aprile, con l’ultimo incontro, “Verso dove…quali orizzonti?”, che si svolgerà sempre nella Chiesa di Santa Croce alle 16.

Gli incontri sono aperti a tutti e la partecipazione è gratuita.

Per informazioni: Advar, tel. 0422 432603, email: info@advar.it, www.advar.it;

Ufficio stampa Advar Onlus

Ilaria Tonetto
koiné comunicazione
tel. 0422 460836; cell. 348 8243386
koine@koinecomunicazione.it

PAUSA EQUA E BIO CON LE NOVITA’ ALCE NERO

La linea biologica ed equosolidale si amplia con Ciokococco, Ciokotè, Ciokocrem, cialde di caffè e tre delizie ricoperte di cioccolato

Alce Nero continua il suo impegno per uno sviluppo sostenibile, specialmente nel Sud del Mondo, e lancia sette nuovi prodotti bio ed equosolidali. Non solo gusto, quindi, ma anche garanzia di salubrità e rispetto dei diritti delle persone.

Sono due golose barrette ricoperte di cioccolato, una crema spalmabile, cialde di caffè e tre delizie ricoperte di cioccolato: chicchi di caffè, pezzetti di banana e anacardi. Realizzate con ingredienti di prima qualità, biologici e certificati Fairtrade, sono spuntini gustosi e sani, prodotti con la qualità che da sempre Alce Nero garantisce.

CiokoTè e CiokoCocco (proposti in confezioni da 33 grammi) sono realizzati con materie prime selezionate e prodotte senza utilizzare trattamenti chimici. Così, per accompagnare il tè verde matcha izumi – una qualità giapponese particolarmente pregiata e dall’aroma fresco e penetrante – la versione fondente delle barrette utilizza solo cacao, zucchero di canna, massa e burro di cacao e bacche di vaniglia macinate, mentre la versione con cioccolato al latte contiene anche noce di cocco e mango bio essiccati, latte in polvere e olio di girasole.

Quanto alla Ciokocrem (nel vasetto da 350 grammi), essa contiene solo zucchero di canna, pasta di nocciole (15%), cacao magro (9%), latte scremato, burro di cacao (2%), lecitina di girasole e sale. Non utilizza, infine, olio di palma ma solamente olio di girasole bio.

Ai nuovi snack dolci si aggiungono le Cialde di caffè per macchina espresso, prodotte con un sistema di confezionamento che rimuove dalla cialda ossigeno e umidità, cause prime del suo invecchiamento. Ogni bustina, che Alce Nero offre in confezioni da 18 pezzi, conserva tutta la freschezza e l’aroma del caffè Alce Nero, coltivato sopra i 1500 metri di altitudine in Costa Rica, Nicaragua e Perù.

Direttamente dal Costa Rica arrivano anche golose delizie per pause sfiziose: caffè, banane e anacardi ricoperti di cioccolato fondente (90%), per assaporare tutto il gusto dei frutti biologici tipici dell’America Latina.

Gli ingredienti che caratterizzano i prodotti biologici ed equosolidali provengono dai soci di Coop Sin Fronteras, di cui anche Alce Nero fa parte, che promuove principi di qualità, salubrità e sostenibilità, in modo reciproco fra il Nord ed il Sud del mondo. Il cacao e i suoi derivati sono prodotti da Appta, cooperativa di produttori indigeni della regione di Talamanca in Costa Rica; il caffè dai soci di Alianza e Prodecoop in Costa Rica e Nicaragua; lo zucchero di canna dal Perù. Grazie al sistema internazionale di certificazione Flo-Faitrade, che garantisce il rispetto dei criteri del commercio equo e solidale (prezzi equi, contratti pluriennali, prefinanziamenti e sostegno a progetti locali di sviluppo ambientale e sociale) al lavoro dei soci delle cooperative viene riconosciuto valore e dignità, consentendo loro di migliorare il livello di vita delle proprie famiglie e delle comunità.

Per informazioni: Alce Nero, via Idice 299 – 40050 Monterenzio (BO) – tel. 051 6540211 –www.alcenero.it

————————————————————-

UFFICIO STAMPA

Koiné Comunicazione   tel. 0422 460836 / 0445 1888703

Mariagrazia Bonollo      mob. 348 2202662

koine@koinecomunicazione.it

grazia@koinecomunicazione.it