Il Festival del Viaggiatore, che si svolge dal 2015 ad Asolo – Treviso, ha l’obiettivo restituire ad alla città il ruolo di cenacolo che lo caratterizzò fino agli inizi del Novecento e, di conseguenza, un ruolo prioritario nel panorama turistico nazionale e internazionale. Per questo, edizione dopo edizione, ha coinvolto intellettuali, artisti, scrittori, musicisti, registi, attori, ecc. in incontri organizzati nei luoghi più pittoreschi del borgo (molti dei quali privati e dunque inediti: ville come Casa Freya, Palazzo Beltramini, Villa Cipriani, Casa Duse, Villa De Mattia, barchesse e giardini, Museo civico di Asolo, Teatro Eleonora Duse, ecc.) per raccontare il proprio “viaggio” (intendendo le esperienze capaci di produrre un cambiamento, una crescita). Per tale progetto dal 2015 dal punto di vista della comunicazione ci siamo occupate del coordinamento generale, dell’ufficio stampa locale, nazionale e internazionale, dell’elaborazione della strategia e dei contenuti per la gestione dei canali social (collaborando anche alla proposta di contenuti), mentre per quanto concerne la gestione dell’evento abbiamo supportato l’organizzazione nella definizione e nella gestione degli appuntamenti in programma.

Il festival è promosso puntando sul suo duplice ruolo di evento volto a far emergere le particolarità di Asolo e di occasione per far conoscere i grandi nomi della cultura italiana e non sotto una nuova luce (ciascuno attraverso il proprio più significativo viaggio): abbiamo così ottenuto e inserito nella rassegna stampa servizi importanti, come dieci pagine su Bell’Italia e due su Dove (principale mensile nazionale di viaggi e turismo), e poi articoli di spessore su Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore e molti altri.

Nell’occuparci della gestione, abbiamo invece privilegiato la cura degli ospiti e delle relazioni, che si traduce anche in un’attenzione tecnica volta a creare le condizioni ottimali per i loro interventi e per l’accoglienza del pubblico.

www.festivaldelviaggiatore.com